Fotoracconto “Città di Noto”

DOMENICA 17 GIUGNO 2012 si svolgerà il quarto fotoracconto dell’anno organizzato dal Club che ha come tema: la città di Noto.
L’appuntamento per l’uscita fotografica collettiva, è fissato alle ore 9:00 nel bar “Voglia Matta” sito a Lentini in via Agnone n° 102 (zona ex mulino Ferrauto).
Dopo la consueta colazione offerta dal club, alle ore 9:30 è prevista la partenza per Noto.

Lo stesso giorno a Noto si celebra la festa esterna del Sacro Cuore, il cui programma potete visualizzare al seguente Link.

Per il programma completo dei fotoracconti dell’anno 2012 visualizzate il seguente Link.


CENNI STORICI
SULLA CITTA’ DI NOTO

In una regione in cui abbondano olivi e mandorli, Noto è un piccolo gioiello barocco arroccato su un altopiano che domina la valle dell’Asinaro, coperta di agrumi.
Di origini assai antiche, Noto diede i natali a Ducezio, che nel V sec. a.C. fece tremare i Greci per aver fatto insorgere contro di loro i Siculi.
Il terremoto del 1693 distrugge completamente la città. Per la ricostruzione viene scelto un luogo meno impervio e più vasto, che permetta la realizzazione di un impianto semplice, lineare, con intersezioni ad angolo retto e strade parallele ed ampli come vuole il nuovo gusto barocco. Tre le strade principali che corrono da est a ovest perchè il sole le illumini sempre.
I palazzi sono maestosi, tutti costrui nella pietra calcarea locale, tenera e compatta, dal candore che il tempo ha colorato creando quella magnifica tinta dorata e rosata che la luce del tramonto accentua.
La città è costruita come se fosse una scenografia, studiando e truccando le prospettiva in modo singolare, giocando con le linee e le curvature delle facciate, con le decorazioni delle mensole, i riccioli e le volute, i mascheroni, i putti, i balconi dai parapetti in ferro battuto che si piega in forme aggraziate e panciute.

 


Lascia un commento

Devi effettuare l'accesso per inserire un commento